AGGIORNAMENTI / INFORMATIVE

Abbonati subito

  • Area riservata con scadenziario
  • Aggiornamento normativo
  • Assistenza in remoto
Scopri di più
Carissimi Clienti

siamo in procinto di entrare nella ormai famosa “fase 2” la fase che vedrà impegnati datori di lavoro e dipendenti uniti per fronteggiare il rischio di trasmissione del virus.

Sarà una fase lunga che stravolgerà l’attuale gestione del lavoro così come l’abbiamo sempre portato avanti e sarà impegnativa anche da un punto di vista economico.

Per essere vicini a tutti voi abbiamo sentito la necessità di scrivervi per condividere un approccio scientifico ed ordinato.

Analisi della Situazione:

1) È accaduto un evento pandemico, che ha causato in tutto il mondo, un momento di crisi inaspettata ed imprevedibile;

2) Tutti siamo vittime di questa crisi;

Conseguenze Negative:

1) le attività economiche si sono fermate, le entrate si sono fermate contrariamente ai costi che si generano incondizionatamente;

2) stiamo generando debito;

3) il quadro normativo ha conosciuto modifiche, appesantimenti ed un incremento delle responsabilità dei datori di lavoro.

Conseguenze Positive:

1) ci siamo fermati, e abbiamo avuto del tempo per pensare per come meglio ripartire;

2) stiamo ricaricando le batterie per affrontare il futuro ;

3) la crisi ha riguardato tutti, e tutti siamo solidali nella condivisione del problema e della sua SOLUZIONE;

4) la pandemia cesserà.

Pianificare la ripartenza, pensare ora per fare bene domani avendo come obiettivo prioritario la salute è il compito che ci attende

Proprio in ottica di solidarietà, avete avuto modo di verificare lo sviluppo, senza aggravio di costi per tutti Voi, del nuovo servizio documentale ed operativo che prevede:

1. Redazione ed aggiornamento di Protocolli, Procedure, Istruzioni ed Informative per i lavoratori;

2. Coordinamento con clienti e fornitori;

3. Affiancamento nella scelta dei dispositivi di protezione collettivi;

4. Affiancamento nella scelta dei dispositivi di protezione individuali (maschere, protettivi facciali, camici, guanti, etc.) e dei fornitori degli stessi;

5. Affiancamento nella scelta di attrezzatura che si rendesse necessaria (es. termo scanner, dispositivi di sanificazione ambientale) e dei fornitori della stessa;

6. Consulente dedicato

ORA C’E’ UNA NOVITA’

Tale servizio potrà essere arricchito, a richiesta, di un ulteriore valore aggiunto (a maggiore tutela del datore di lavoro): ossia la programmazione di Verifiche, anche a sorpresa, presso le sedi di svolgimento delle attività produttive per monitorare il puntuale rispetto e la corretta esecuzione di tutte le attività previste nei Protocolli.

Restiamo a disposizione per quotarvi quest’ultima innovativa attività utile a garantire più puntualmente la conformità delle misure adottate.

#INSIEME CE LA FAREMO
Nell'area riservata è stata inserita una pagina dedicata all'attuale emergenza.

lo staff rimane a disposizione per ogni ulteriore chiarimento.

AL.MA. S.R.L. partecipa con orgoglio al “”, tramite il progetto aziendale “Innovare e virtualizzare il processo produttivo”, volto a rinnovare e rimodernare il proprio sito internet ed il gestionale aziendale.

DESCRIZIONE: l'introduzione di un portale accessibile da remoto in qualunque momento impatterà su tutti i processi organizzativi aziendali, con abbattimento dei tempi di fruizione e consegna della documentazione. Il nuovo sito è stato pensato per il suo potenziale di portare dei benefici in termini operativi e di immagine aziendale all’esterno, puntando al nostro mercato consolidato ma soprattutto ai mercati che ancora non ci conoscono.

DUPLICE OBIETTIVO: in primis, creazione di un gestionale on-line, che permetta di gestire appuntamenti, contrattualistica, documentazione; in secondo luogo, rifacimento del sito internet, ottenendo un sito responsive, per un'azione di marketing più incisiva.

RISULTATI: un sito più dinamico ed interattivo renderà possibile comunicare nel web in modo innovativo, mettendoci a costante disposizione dei nostri clienti per garantire la loro massima soddisfazione.

CONTRIBUTO CONCESSO: il limite massimo di contributo concedibile per ciascuna domanda è pari a 20.000 euro, il limite minimo è pari a 5.000 euro. L’intensità del contributo è pari al 50% della spesa ammissibile.

Tipologia di servizio/ Voce di spesa

B.3 Servizi per l'innovazione organizzativa - Costi per l’acquisizione di servizi di consulenza e di sostegno all’innovazione, compresi contratti di ricerca. Importo richiesto € 24.450,00 --> Importo approvato € 24.450,00

B.7 Servizi per l’innovazione commerciale/internazionalizzazione - Costi per l’acquisizione di servizi di consulenza e di sostegno all’innovazione, compresi contratti di ricerca. Importo richiesto € 5.000,00 --> Importo approvato € 5.000,00 Totale Importo richiesto € 29.450,00 --> Importo approvato € 29.450,00

% finanziamento pubblico Importo approvato: 50% = € 14.725,00

AVVISO

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto legge 135/2018 il SISTRI, Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti pericolosi, viene ufficialmente abolito, e con esso l'obbligo alla compilazione e al pagamento dei contributi annuali.

In attesa della definizione di un nuovo sistema di tracciabilità telematica dei rifiuti, i produttori, i vettori e gli altri gestori hanno l'obbligo di assicurare la tracciabilità con la registrazione su documenti cartacei: - il formulario d'identificazione dei rifiuti durante il trasporto - i registri di carico e scarico - il Modello Unico di dichiarazione ambientale (MUD).

Si sottolinea quindi che, restando in vigore, il MUD va presentato entro il 30 Aprile.

Sono disponibili e con scadenza a breve altri bandi riguardanti finanziamenti a favore delle Piccole e Medie Imprese: tra i più interessanti segnaliamo

1) Finanziamenti per investimenti tecnologici delle PMI, per sostenere competitività ed innovazione tecnologica (euro 6.350.000,00).

Rientrano nei progetti ammissibili la creazione di un nuovo stabilimento o l’ampliamento di uno stabilimento esistente, l’acquisto di macchinari, impianti, attrezzature, hardware, software e licenze d’uso, e consulenze tecnologiche ed informatiche.

La domanda deve essere presentata telematicamente entro il 23 marzo 2018 presso la Camera di Commercio competente.

2) Finanziamenti per creazione, attivazione o ampliamento di spazi di coworking (euro 50.000,00).

Rientrano nei progetti ammissibili la ristrutturazione edilizia, la locazione di immobili da adibire a spazio coworking, l’acquisto di arredi, macchinari, impianti, attrezzature, hardware, software, licenze d’uso, l’ampliamento del sito, i servizi di consulenza.

La domanda deve essere presentata tramite PEC presso la Camera di Commercio competente.

3) Finanziamenti per partecipazione a programmi master di alta formazione manageriale ed imprenditoriale, rivolta a titolari, amministratori e personale delle PMI (euro 2.000,00).

Il finanziamento copre le spese di iscrizione a master di formazione, nonché quelle relative all’acquisto dei relativi testi.

La domanda deve essere presentata entro il 30 aprile 2018 presso la Camera di Commercio competente.

4) Finanziamenti per acquisto o locazione finanziaria di nuove macchine utensili e impianti di produzione (euro 5.000.000,00).

La domanda deve essere presentata al soggetto gestore MedioCredito Centrale SPA per il tramite dei soggetti convenzionati (banche, società di leasing, confidi).

5) Bando Marchi +3 : un contributo di quasi 4.000.000,00 euro a cura del Ministero dello Sviluppo Economico, dell’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi e di Unioncamere, dedicato alle aziende che abbiano registrato un marchio a partire dal 01 giugno 2016 e abbiano già sostenuto le relative spese.

La domanda può essere presentata dal giorno 07 marzo 2018 fino ad esaurimento scorte tramite accesso a sportello.

Per ulteriori informazioni potete contattarci telefonicamente allo 0481 062066 o via e-mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..
ARMONIZZAZIONE NAZIONALE AL REGOLAMENTO (UE) 305/2011Decreto Legislativo 16 giugno 2017 n. 106 Adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del regolamento (UE) n. 305/2011, che fissa condizioni armonizzate per la commercializzazione dei prodotti da costruzione e che abroga la direttiva 89/106/CEE.

Entrata in vigore del provvedimento: 09/08/2017

GU n. 159 del 10 luglio 2017

Finalità: [...] disciplina l'adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del regolamento (UE) n. 305/2011

Ferme le disposizioni nazionale che stabiliscono rgole tecniche per la progettazione, l'esecuzione, il collaudo e la manutenzione delle opere da costruzione.

Condizioni per l’immissione sul mercato e per l’impiego dei prodotti da costruzione

Affinché un prodotto da costruzione, rientrante nell'ambito di applicazione della norma e terminato il periodo di coesistenza delle norme stesse, possa essere immesso sul mercato il fabbricante deve redigere [...] ed apporre la marcatura CE, redigere la dichiarazione di prestazione e determinare il prodotto- tipo in base a valutazioni/ verifiche della costanza di prestazione (per prestazioni 1+, 1, 2+ e 3 la dichiarazione di prestazione si basa sui certificati o rapporti di prova rilasciati dagli Organismi notificati).

Sanzioni: il fabbricante che viola l'obbligo è punito con la sanzione amministrativa pecuniaria da 4.000,00 euro a 24.000,00 euro; salvo che il fatto costituisca più grave reato;

se si tratta di prodotti e materiali destinati a uso strutturale o a uso antincendio, il fabbricante che viola l'obbligo è punito con l'arresto fino a sei mesi e con l'ammenda da 10.000,00 euro a 50.000,00 euro.

DECRETO LEGISLATIVO 16 giugno 2017, n. 106

REGOLAMENTO (UE) N. 305/2011 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 9 marzo 2011

ALBO GESTORI AMBIENTALI - Deliberazione n. 1 del 23 gennaio 2017. Proroga del termine previsto dall’articolo 5, comma 1, della deliberazione n. 3 del 13 luglio 2016. L'Albo gestori ambientali ha emanato una delibera che detta nuovi criteri, requisiti e modalità per l'iscrizione delle imprese che effettuano il solo esercizio dei trasporti transfrontalieri di rifiuti sul territorio italiano (categoria 6). In particolare, le imprese già in possesso di ricevuta d'iscrizione, in base alle delibere precedenti, avevano 120 giorni di tempo dall'entrata in vigore delle nuove modalità (fino al 13/2/2017) per presentare domanda in base alle nuove disposizioni. In risposta alle richieste di diverse rappresentanze diplomatiche ed associazioni di categoria dell’autotrasporto di Stati europei, questo termine è stato prorogato fino al 15 maggio 2017.

È appena stata pubblicata la nuova norma UNI EN 16636:2015“Servizi di gestione e controllo delle infestazioni (pest management) - Requisiti e competenze” che tratta i requisiti dei servizi professionali per la gestione e il controllo dei parassiti. 

La presenza di animali infestanti (come topi, insetti o micro-organismi) rappresenta un rischio serio per la salute pubblica, in quanto possono agire come veicolo per l’introduzione e la diffusione di malattie e di possibili allergeni nella popolazione umana e animale e un danno materiale per gli alimenti e le cose.

La norma EN 16636 individua e chiarisce i due aspetti fondamentali dell’attività: le modalità/le fasi di svolgimento del servizio e le competenze professionali del fornitore del servizio. 

Essa sostituirà le norme sul pest management precedentemente pubblicate a livello nazionale in alcuni paesi .